“Sospendere le procedure, progetto irrealizzabile e devastante”

"Prendere posizione per il Parco della Piana sospendendo la decisione sull'espansione dell'aeroporto in attesa dell'esito delle procedure di valutazione in corso". E' quanto si chiede in un appello firmato da rappresentanti di Italia Nostra Firenze e Grasp The Future-AlterPiana, indirizzato ai candidati a sindaco dei Comuni di Firenze, Signa, Calenzano e Prato, ed ai primi cittadini delle altre città della Piana fiorentina.
    
"L'alluvione di Campi e dell'area pratese - si legge - ha svelato tutta la precarietà degli insediamenti e l'esposizione certa ai rischi climatici, anche di un' area insediata ben più vasta. Malgrado ciò, viene riproposto l'aeroporto, un progetto di per sé irrealizzabile e devastante sia per i costi energetici, sia per i fragili equilibri ecologici ancora esistenti, sia dal punto divista urbanistico con il prolungamento e il consumo di suolo di Firenze, fino allo snodo autostradale e alle saldature periferiche tra il Polo e l'Osmannoro".

   
Alla candidata del centrosinistra a sindaco di Firenze, Sara Funaro, è stata inviata anche una lettera di accompagnamento. "Il problema dell'alternativa fra aeroporto e parco della Piana - si legge nella missiva - è cruciale per convincere una buona parte dei cittadini delusi che al momento intendono astenersi o votano per liste diverse dalla sua coalizione, ad aderire alla formazione di una vera Firenze plurale".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies