Una full immersion nell'atmosfera dei paesi in festa, animati da un ricco programma di musica, arte, esperienze, attività all'aria aperta e un trionfo di sapori locali

È in arrivo il primo Festival della Montagna Fiorentina, due settimane di eventi per celebrare la vita e la cultura della montagna di mezzo, nell'Appennino Tosco-Romagnolo, "a soli 40 minuti da Firenze", come sottolinea una nota della Regione. Tra il fresco della vegetazione, alle porte del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, si svolgerà "una full immersion nell'atmosfera vibrante dei paesi in festa, animati da un ricco programma di musica, arte, esperienze, attività all'aria aperta e un trionfo di sapori locali", "un Festival unico e gratuito, con servizi innovativi, come spazi di co-working gratis e postazioni per campeggio libero". Tra gli ospiti della prima settimana, a Londa:
  Sethu (21/06), Carlo Maver (22/06), La Nuova Pippolese (21/06) e molti altri. Nel 'secondo tempo' del Festival, che sarà ospitato a San Godenzo: Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (16/07), Maurizio Carucci Ex-Otago(17/07), Sarafine(20/07). Info https://montagnafiorentina.com/festival.
     
"Questo Festival - ha detto il presidente della Regione Eugenio Giani - che prende le mosse all'amore degli abitanti per la propria terra, celebra da un lato e promuove, dall'altro, la cultura montana della Toscana in tutti i suoi aspetti. 
Attorno al mondo della montagna ruotano infatti tutela dell'ambiente, storia, economia, sport, enogastronomia con tante eccellenze, tradizione e solidarietà. Per questo siamo felici di sostenere questa manifestazione che può contare su finanziamenti europei".

La vicepresidente e assessora all'Agricoltura e alle Aree interne, Stefania Saccardi aggiunge che "la Regione vuole che le aree montane diventino sempre più un elemento di crescita economica e sviluppo sociale perché hanno un'importanza strategica, possono favorire i giovani infatti e il ripopolamento di questi territori".

     
Il Festival è promosso dai Comuni di Londa e San Godenzo in partenariato con Lama Impresa Sociale, le Proloco, l'associazione La Casa del Sole e della Luna, il Gruppo Perché No e Trame di Cultura, più molte altre associazioni locali. Patrocinio del Parco delle Foreste Casentinesi, della Regione Toscana, della Città Metropolitana di
Firenze e dell'Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve e con il sostegno dei finanziamenti europei NextGenerationEU e del Pnrr Cultura.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies