Verrà inaugurata il 23 giugno per il 736° compleanno dell’Ospedale. In programma anche visite guidate

Festa per il 736° compleanno dell’Ospedale di Santa Maria Nuova, domenica 23 giugno: una giornata tra arte e cultura con visite guidate al percorso museale e un'esposizione speciale sulle ceramiche.

Al mattino (ore 11.30) verrà inaugurata nell'atrio dell'ospedale, fondato nel 1288 e dotato di una spezieria già nel 1376, la sezione fiorentina della mostra diffusa “Terre di Spezierie. Ceramiche di Montelupo per Santa Maria Nuova e le farmacie storiche della Toscana”, a cura di Lorenza Camin con Alessio Ferrari e Vittoria Nassi, promossa da  Fondazione Santa Maria Nuova, Comune di Montelupo e Fondazione Museo Montelupo. L'esposizione (fino al 6 gennaio 2025) ricostruisce il secolare rapporto di committenza e collaborazione che legava, fin dai primi anni del Quattrocento, le botteghe di Montelupo ai luoghi più attivi nell'assistenza alla salute della Toscana. All'Ospedale di Santa Maria Nuova sarà visibile una selezione di ceramiche destinate ai pasti quotidiani di medici, infermieri e malati, tutte caratterizzate dall’immagine della stampella stilizzata. 

L'inaugurazione della mostra, in collaborazione con la Fondazione Museo Montelupo, sarà accompagnata dell’intervento “Produzione ceramica di Montelupo per l’Ospedale di Santa Maria Nuova” di Marino Marini, moderato dal presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Giancarlo Landini, e seguita da una visita guidata all’esposizione.

Altro luogo della mostra è anche l'Antica Spezieria dell'Ospedale Serristori di Figline Valdarno, recentemente restaurata grazie al contributo  della Fondazione Santa Maria Nuova. A partire da giugno e fino alla fine dell’anno, ogni mese è prevista una visita  (sabato 22 giugno, ore 10.3, martedì 23 luglio ore 18.30, martedì 27 agosto ore 18.30, sabato 21 settembre ore 10.30, sabato 19 ottobre ore 10.30, sabato 16 novembre, ore 10.30, sabato 21 dicembre ore 10.30).

La festa per il compleanno dell'Ospedale di Santa Maria Nuova continuerà nel pomeriggio (ore 16) con  la cerimonia di intitolazione del bookshop della Fondazione Santa Maria Nuova a Tilde Pacchiarotti.

Dalle 17 alle 18  l'appuntamento è con le visite guidate gratuite (della durata di circa un’ora) al percorso museale dell’ospedale per gruppi di massimo 15 persone.

La giornata coinvolgerà anche la Chiesa di Sant’Egidio dove, alle ore 18, Monsignor Marco Domenico Viola,
Canonico del Capitolo Laurenziano e Parroco della Chiesa di San Lorenzo in Firenze, officerà la Santa Messa assieme ai cappellani della chiesa di Sant’Egidio; la celebrazione sarà accompagnata da musica e canti a cura delle Suore Ospitaliere di Monna Tessa e dal coro di Santa Maria Nuova.

Santa Maria Nuova è un luogo di cura e ricerca medica da 736 anni, ma è anche uno spazio di storia e di bellezza che racconta la città e i fiorentini attraverso il suo immenso patrimonio, che come e Fondazione ci impegniamo a salvaguardare e valorizzare” afferma Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova. 

Per tutti gli eventi è obbligatoria la prenotazione.

È possibile prenotare scrivendo a info@fondazionesantamarianuova.it o telefonando al 055 6938688 (dal lunedì al venerdì, 9.00-14.00) indicando numero e nominativi dei partecipanti, ed almeno un recapito telefonico.

Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies