La fondazione, che impiega 70 lavoratori, presenta anche problemi con i contratti, con numerosi lavoratori a partita IVA e 12 staff leasing

I lavoratori della Fondazione Sistema Toscana hanno organizzato il primo sciopero della fondazione, manifestando davanti alla sede della Regione Toscana per protestare contro la mancanza di risposte su diverse problematiche. La fondazione, costituita nel 2004 dalla Regione e dalla Banca Monte dei Paschi, promuove il territorio toscano tramite il web e attività multimediali, oltre a sostenere il settore cinematografico e audiovisivo.

Valentina Berti della Filcams Cgil ha spiegato che i motivi dello sciopero includono la mancata retribuzione delle domeniche, la regolarizzazione delle trasferte e dei rimborsi, e gli aumenti di qualifica per alcuni lavoratori, promessi in un accordo del 16 ottobre scorso ma non ancora attuati. La fondazione, che impiega 70 lavoratori, presenta anche problemi con i contratti, con numerosi lavoratori a partita IVA e 12 staff leasing.

I lavoratori hanno chiesto l'intervento della Regione Toscana, dato che il bilancio è stato approvato dalla Regione, per chiarire l'uso dei fondi e garantire la trasparenza e il rispetto delle rappresentanze sindacali.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies