Le idee di Stefania Saccardi per dare più tranquillità ai fiorentini

Come intervenire per migliorare le condizioni alla stazione, in via Palazzuolo, alle Cascine e nelle altre zone a più alto rischio criminalità?

"Per quanto riguarda le Cascine la nostra visione corrisponde a quella di un 'parco della musica, dei grandi eventi e dello sport'. Una città nella città, con propri uffici amministrativi e un proprio bilancio, che consenta la rapida realizzazione di un progetto complessivo che metta in rete tutte le risorse e opportunità che ci sono nell'area (teatro del maggio, visarno, anfiteatro, manifattura tabacchi, pavoniere)".

"Le telecamere installate nelle zone critiche della città devono servire come strumento di prevenzione e non solo come deterrente o a posteriori. Ovviamente servirebbero più agenti di polizia, ma sarebbe anche necessario attivare e implementare il coordinamento di tutte le forze sul territorio. Non è accettabile chiedere la rimozione del Questore per non assumersi le proprie responsabilità".

"Servono telecamere a raggi infrarossi per rendere l'immagine visibile anche di notte. Devono essere monitorate assiduamente e messe in rete su tutti i dispositivi di tutte le forze dell'ordine. Sarebbe inoltre utile inserire dei sistemi d'intelligenza artificiale che possano, proprio in ottica di prevenzione, lanciare degli alert".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies