Conto alla rovescia per l'evento mondiale fiorentino

Otto defibrillatori lungo il percorso, da Firenze al valico dei Tre Faggi. Anche questo progetto della Città metropolitana accompagna la prima tappa del Tour de France.

Si tratta di "un tassello che si unisce agli altri provvedimenti 
per garantire la sicurezza" in occasione della prima tappa della Grande Boucle in programma il prossimo 29 giugnoI comuni dell'ex Provincia attraversati dalla corsa (Bagno a Ripoli, Rufina, Pontassieve, Pelago, Firenze, Dicomano e San Godenzo) saranno tutti dotati di postazioni mobili con defibrillatore. E questo è stato reso possibile grazie al noleggio di apposite apparecchiature attraverso l'associazione sportiva Us Firenze Rugby 1931 Asd, incaricata del compito dalla metrocittà.

L'associazione e i comuni coinvolti "decideranno 
insieme il posizionamento più opportuno a prevenire il rischio di incidenti cardiaci improvvisi durante la gara, per la sicurezza e il benessere dei partecipanti all'evento", viene spiegato.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies