Il sindaco uscente di Firenze Dario Nardella e il direttore del Tour, Christian Prudhomme, hanno guidato una rappresentanza degli enti istituzionali del comitato promotore

AGGIORNAMENTO:  L'incontro con Papa Francesco di una delegazione del Tour de France di cui facevano parte anche il sindaco uscente di Firenze Dario Nardella e l'ex ct azzurro Davide Cassani, è statp descritto su Facebook dallo stesso Cassani. "Questa foto la metterò nel posto più bello di casa mia - le sue parole - e ogni volta che tornerò il mio sguardo cadrà su quell'immagine, e quelle emozioni riaffioreranno dentro di me. Pensavo che l'arrivo del Santo Padre fosse preceduto da non so quante persone, invece è apparso lui, solo, con un passo lento, leggermente sofferente, nel silenzio più totale. Ero in mezzo alla bellezza più totale, alla parete un quadro di Raffaello, su un'altra un Pinturicchio, dalla finestra vedevo piazza San Pietro e il Papa che si siede davanti a noi: 'scusatemi ma il ginocchio non mi permette di stare a lungo in piedi'"

"Il primo a salutarlo e stringergli la mano è stato Dario Nardella - continua Cassani - poi Cristian Prudhomme e quando è arrivato il mio turno, mi sono avvicinato e gli ho detto: 'Davide Cassani, nella mia vita sono stato un ciclista' e Papa Francesco mi ha chiesto: 'Ma fai ancora sport?'. 'Certo che sì gli ho risposto'. E dopo di me, Gian Maria Manghi. Ci ha poi rivolto un pensiero: 'Lo sport è salute e una gioventù che non fa sport è una gioventù malata'.   "La settimana prossima comincerà il Tour de France ma di questa grande avventura sicuramente il momento più emozionante è stato questo: l'incontro con il Papa", conclude Cassani.   Secondo quanto riferito dall'ex ct, al Santo Padre Prudhomme ha regalato la maglia gialla del Tour de France 2023 autografata dal vincitore Jonas Vingegaard mentre iNardella ha portato la maglia verde ramarro della Legnano di Gino Bartali. 

Papa Francesco ha ricevuto in Vaticano in udienza la delegazione del Tour de France,
la corsa che partirà da Firenze e dall'Italia per la prima volta nella storia. Il sindaco uscente di Firenze Dario Nardella e il direttore del Tour, Christian Prudhomme, hanno guidato una rappresentanza degli enti istituzionali del comitato promotore: Città metropolitana di Firenze, Regione Emilia Romagna, Regione Piemonte. Presente anche l'ex campione di ciclismo e attuale direttore del comitato promotore Davide Cassani.

    
"Il Papa è stato come sempre attento e vivace, ci ha esortato a sostenere lo sport in tutte le sue forme anche come forma di promozione della salute - dichiara Nardella in una nota -. Durante la conversazione ci siamo anche soffermati sull'importanza dello sport per i giovani, che senza questa attività rischiano di perdersi. Ho apprezzato moltissimo la curiosità e l'attenzione del Papa verso questa grande manifestazione internazionale e verso il ruolo sociale dello sport. Chiudere il mio mandato con questa udienza e con le celebrazioni del patrono San Giovanni Battista è il dono più grande che ho ricevuto e che mi rende ancora una volta fiero della mia città e pieno di emozione".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies