A Prato, per evitare multa e sequestro e-bike 'truccata'

Ha tentato di corrompere gli agenti della polizia municipale di Prato offrendo loro 50 euro per evitare la multa e il sequestro della bici-motorino con cui stava transitando lungo via del Purgatorio.

Protagonista un 54enne di origine cinese bloccato da una pattuglia di vigili urbani ieri mattina, durante i controlli della zona. La bicicletta su cui viaggiava, spiega la municipale, era stata modificata tanto da superare gli oltre 30km/h senza la necessità di pedalare. Per il 54enne, oltre alla contestazione di tutti i verbali ed al sequestro del veicolo, è scattata la denuncia per il reato di tentata corruzione a pubblico ufficiale.

    
"Le biciclette elettriche dotate di acceleratore - spiega la polizia municipale - quando superano la velocità di 6 km/h senza pedalare, vengono equiparate dal codice della strada ai ciclomotori e quindi, per poter circolare, hanno bisogno dell'immatricolazione, della targa, della copertura assicurativa e della relativa patente di guida, cose che evidentemente mancavano nel caso specifico"
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies