Accerchiato da 10 stranieri nei viali, deve cancellare immagini

Aggressione stamani nel parco delle Cascine di Firenze a un giornalista del Corriere Fiorentino, Jacopo Storni, mentre stava facendo un reportage sulla situazione di degrado e di spaccio. Lo riferisce il sito web della testata.

"Alle ore 11 - si legge - ero a 50 metri dalla ruota panoramica", zona "dove imperversa ancora lo spaccio. Mi addentro nel viale, a pochi passi dalla fermata della tramvia. Mi viene incontro un signore africano e mi chiede se ho bisogno di qualcosa. Dico no. Mi porto il telefono all'orecchio facendo finta di telefonare, nel frattempo scatto un paio di foto, proseguo oltre e faccio lo stesso, poi sento un grido, mi giro, c'è un ragazzo maghrebino in canottiera che corre verso di me".

Nel racconto il giornalista dice di essere stato accerchiato da 10 soggetti che gli urlavano e gli intimavano di cancellare foto e video.


Storni, per paura di essere picchiato e per non subire conseguenze più gravi, ha acconsentito con gli aggressori a cancellare le foto dallo smartphone e "un africano - riferisce ancora lo stesso giornalista -, che sembra più pacifico, mi ha preso il cellulare e ha cancellato, meticolosamente, foto per foto, fino a che la memoria del mio telefono non aveva più alcuna immagine".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies