Intitolata “Libera”, anche mostre dedicate a Ronconi e Scabia

Si intitola 'Libera' la nuova stagione 2024-25 del teatro Metastasio di Prato, che propone 23 spettacoli, alcuni dei quali in scena al Fabbricone e al Magnolfi. Al centro del cartellone la drammaturgia contemporanea, spiega una nota, a cui si affiancano alcuni autori classici (William Shakespeare, Neil Simon, Eduardo De Filippo, Carlo Goldoni) e gli spettacoli di grandi gruppi internazionali solitamente visibili solo nelle grandi città europee o nelle metropoli italiane (Jakop Ahlbom Company con Strangely Familiar, Compagnie N°8 con Garden Party, Ifo Asbl con Chaïka e NTGent con Antigone in Amazzonia).
    
Inoltre, per festeggiare i 60 anni dalla riapertura del Teatro Metastasio e i 50 anni dall'apertura del Teatro Fabbricone, è stata prevista la realizzazione di due spettacoli: al Met L'infinito carnale, con la regia di Claudia Castellucci della Societas, e al Fabbricone Beautiful Creatures, con la regia di Lisa Ferlazzo Natoli e Alessandro Ferroni de lacasadargilla. In programma anche un grande convegno che alimenti il dibattito sul passato e sul futuro possibile del teatro italiano, e due mostre dedicate al lavoro di due grandi artisti: la prima in omaggio a Luca Ronconi presso il Magnolfi, la seconda dedicata a Giuliano Scabia presso il Museo di Palazzo Pretorio.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies