Dopo tre anni di esposti e solleciti al Comune di Firenze

Un esposto in procura a Firenze "perché si possa fare chiarezza sulle ragioni che impediscano qualsiasi intervento nei confronti del Radiotaxi 4390" che insieme "al sindacato Uritaxi", proporrebbe "l'acquisto di servizi che la legge destina agli Ncc". Lo rende noto Francesco Artusa, presidente di Sistema trasporti, associazione per il trasporto privato di Ncc e bus turistici. Tra i servizi citati da Artusi in una nota "il prelievo con cartello dei passeggeri in aeroporto su prenotazione, il taxi a disposizione degli sposi, o l'organizzazione e gestione di meeting ed eventi. Il tutto sottoposto a tariffe determinate dallo stesso 4390 o subordinate alla richiesta di preventivi".
    
"Dopo tre anni di esposti e solleciti al Comune di
Firenze, tali servizi risultano ancora proposti sul sito del Radiotaxi e l'amministrazione non è intervenuta né per far rimuovere questi contenuti, né per sanzionare la cooperativa". Di qui la decisione di presentare l'esposto, conclude Artusa.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies