Assenti elementi di aggressività

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana ha annullato i fogli di via emessi per due persone coinvolte nell'occupazione di un palazzo a Firenze lo scorso autunno. La decisione è stata presa in quanto i giudici hanno stabilito che i due occupanti non rappresentavano un pericolo per la sicurezza pubblica né avevano agito per fini di lucro, ma piuttosto per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla questione abitativa della città.

Il Tar ha precisato che l'occupazione, seppur illegale, è avvenuta in modo pacifico e dimostrativo, senza violenza né comportamenti pericolosi. La sentenza sottolinea che per adottare misure così estreme come il foglio di via, è necessario che ci siano elementi di aggressività o pericolosità che in questo caso specifico non erano presenti.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies