Razzanelli contesta il fatto che il Tar lo aveva dichiarato non legittimato a presentare i ricorsi

Mario Razzanelli, ex consigliere comunale di Forza Italia, continua la sua battaglia contro la tramvia di Firenze nonostante non sia più in Consiglio comunale. Ha presentato due ricorsi al Tar contro le varianti al centro storico e la linea 3.2.1 della tramvia, entrambi respinti. Ora, però, ha ottenuto che il Consiglio di Stato discuta i suoi ricorsi l'11 luglio, un passo avanti significativo per lui.

Razzanelli contesta il fatto che il Tar lo aveva dichiarato non legittimato a presentare i ricorsi, nonostante sia un cittadino residente vicino al percorso della tramvia. I suoi legali sostengono che la legittimazione è implicita e chiedono che il Tar riveda la sentenza, affrontando il merito del ricorso. Tra le critiche sollevate, c'è la mancanza di una valutazione di impatto ambientale e il conflitto di interessi della giunta comunale.

Nel frattempo, l'amministrazione comunale, guidata dalla neo sindaca, sta cercando di accelerare i lavori per la variante al centro storico (Vacs) per rispettare la scadenza di settembre. Funaro ha incontrato il presidente del Consorzio Tram e altri rappresentanti per sollecitare un piano che acceleri i lavori dei cantieri.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies