Il direttore ha poi aggiunto: “Il 6 giugno apriremo il Museo della moda“

"Stiamo lavorando alacremente sullo spostamento della biglietteria sul retro, avete visto intanto la smaterializzazione del biglietto che significa già un primo passo verso la diminuzione delle code e lo sfollamento del piazzale, siamo arrivati al 60% dei biglietti digitali, è già un ottimo risultato". Lo ha detto Simone Verde, direttore delle Gallerie degli Uffizi, a margine di un evento. Il biglietto elettronico è stato lanciato dal museo fiorentino lo scorso 6 maggio e dà la possibilità ai visitatori di esibire all'ingresso direttamente il Qr code ricevuto via mail dopo la prenotazione, senza dover ritirare il cartaceo.

Il direttore ha poi ricordato i progetti su cui sta lavorando dal suo arrivo alle Gallerie degli Uffizi: "Il riallestimento delle collezioni, il Tesoro dei Granduchi, una sezione sulla storia del collezionismo, una sezione sulla storia del mobilio di Pitti, il rilancio di Boboli, il deposito aperto dei mobili e degli arazzi. Il 6 giugno apriremo anche il Museo della moda che è stato lanciato dal mio predecessore".


Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies