Lui: “Il cugino della candidata del Pd guidava occupazioni“. Lei: “Vergogna“

Botta e risposta sui social nella giornata mondiale dei bambini scomparsi tra i candidati a sindaco a Firenze, Sara Funaro (centrosinistra) e Eike Schmidt (centrodestra) sulla vicenda di Kata, la bimba peruviana di 5 anni scomparsa a Firenze nel giugno 2023 da un immobile occupato abusivamente e anche luogo di racket e violenze.

"Ricorre oggi la Giornata internazionale dedicata ai bambini scomparsi - ha scritto Schmidt sui social - Il pensiero non può non correre alla piccola Kata, la bambina peruviana scomparsa il 10 giugno scorso nella nostra città e di cui purtroppo non si è saputo più nulla. Una creatura costretta a crescere in un albergo occupato da quasi un anno dal 'Movimento di lotta per la casa' (capitanato per lunghi anni da Lorenzo 'Mao' Bargellini, cugino della candidata sindaco del Pd) e sede di attività criminali".

A commentare il post la stessa Funaro che scrive: "Vergognati. Questo messaggio non si addice a chi si candida a sindaco di Firenze. Strumentalizzare mio cugino scomparso anni fa e fare campagna elettorale sui bambini è di una gravità inaudita".

Anche il consigliere regionale Pd Andrea Vannucci interviene sostenendo che "strumentalizzare le tragedie è disgustoso", mentre la collega Cristina Giachi (Pd) scrive che il "post è una vergogna. E lo sai anche tu Eike. Lorenzo Bargellini è morto 7 anni fa. Non c'è da aggiungere altro".

Lorenzo Bargellini era il leader del Movimento di Lotta per la casa, gruppo attivo nell'area antagonista fiorentina.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies