“Necessità di concentrarsi sull'abbattimento delle liste d'attesa”

"La difesa della sanità pubblica e la necessità di concentrarsi sull'abbattimento delle liste d'attesa": con queste finalità si presenta l'Associazione di base consumatori (Abaco) che è stata formalmente costituita anche in Toscana. Come ha spiegato il presidente Daniele Rossi "oltre a noi ci sono altre Abaco che sono state istituite in tutta Italia. Oggi ci concentriamo sull'abbattimento delle liste d'attesa, problema che riguarda una fascia di popolazione sempre più ampia, la fascia più povera dei cittadini. Con le nostre proposte vorremmo invertire la rotta di questo sistema sanitario nazionale che è in difficoltà".
    
Tra le proposte è stato spiegato da Abaco "l'incremento delle prestazioni sanitarie prolungando gli orari di accesso al pubblico", "la riapertura delle strutture sanitarie chiuse negli anni passati", "la sospensione dell'attività in libera professione intramuraria fino all'esaurimento delle liste d'attesa", "l'adeguamento del parco tecnologico delle strutture del pubblico per l'esecuzione di esami straordinari", "un piano straordinario di assunzioni di personale sanitario", "il blocco temporaneo della costruzione di nuovi ospedali e l'utilizzo delle risorse dedicate per la riduzione delle liste d'attesa".

La prossima settimana, ha concluso Rossi, "faremo un incontro con l'assessorato alla sanità della Regione Toscana. Sulle strutture sanitarie abbandonate pensiamo che sarebbe meno costoso rimetterle in funzione e riorganizzarle".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies