Il secondo posto in Toscana è occupato dal Dynamo Camp, che offre terapia ricreativa a bambini malati

Sono stati diffusi i dati sui contributi del 5 per mille assegnati dai cittadini nella dichiarazione dei redditi dell'anno scorso. La fondazione dell'ospedale pediatrico Meyer è la più scelta in Toscana con 187.450 preferenze, ed è sesta in Italia. All'ultimo posto c'è l'associazione Letizia Tozzi progetto musica, scelta da 45 persone. In Toscana, 899 organizzazioni hanno ricevuto fondi tramite questa modalità.

Il secondo posto in Toscana è occupato dal Dynamo Camp, che offre terapia ricreativa a bambini malati, con 20.000 scelte e oltre 900.000 euro di donazioni. Al terzo posto c'è l'Associazione tumori toscana (ATT), con 7.700 scelte e 264.000 euro, seguita dalla Fondazione Stella Maris, che si occupa di patologie neuropsichiatriche per bambini e ragazzi, con 4.126 scelte e 220.000 euro.

L'Associazione cure palliative di Livorno, che offre assistenza domiciliare ai malati terminali, ha ricevuto 7.411 scelte e quasi 210.000 euro. Il Calcit, che assiste malati di cancro, ha ottenuto 6.700 scelte per 207.000 euro.

Altri destinatari rilevanti includono l'Associazione italiana ricerca Alzheimer di Barberino di Mugello, Airett di Siena, la Pubblica assistenza di Livorno Svs e la Fondazione Monasterio di Pisa, con fondi raccolti tra 129.000 e 169.000 euro.

La Fondazione Andrea Bocelli di Firenze, nonostante abbia solo 375 scelte, ha raccolto 106.000 euro, indicando donatori molto facoltosi. L'Università di Firenze ha ricevuto 96.000 euro da 1.676 contributi, superando Pisa e Siena. La Fondazione Tommasino Bacciotti, legata al Meyer, ha raccolto 93.000 euro da 2.600 persone.

Le fondazioni di Careggi e della Asl Centro hanno ricevuto somme molto inferiori, con Careggi raccogliendo 13.400 euro da 315 contributi e la Fondazione Santa Maria Nuova fermandosi a 4.600 euro da 81 contributi.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies