Le intenzioni d'acquisto salgono del 5,3%, auto usate in ripresa

Dopo tre mesi consecutivi in negativo, a maggio le intenzioni d'acquisto di beni durevoli da parte degli italiani risalgono del 5,3%, pur rimanendo comunque sui valori più bassi dell'ultimo anno. Lo afferma l'Osservatorio mensile Findomestic di maggio. "Chi può spendere continua ad essere frenato nella concretizzazione dei progetti d'acquisto dall'incertezza del contesto - commenta Claudio Bardazzi, responsabile dell'Osservatorio - mentre 4 famiglie su 10 continuano a lamentare una situazione economica 'molto' o 'abbastanza' problematica".
    
Secondo l'Osservatorio, la riduzione del bonus ristrutturazione dal 50% al 36% a partire dal prossimo anno spinge gli italiani a mettere in preventivo lavori di ristrutturazione (+2,6%) nei prossimi tre mesi, in particolare per migliorare l'isolamento termico (+37,2%) della propria abitazione e montare nuovi infissi (+32,8%); in positivo anche pompe di calore (+14,9%), impianti fotovoltaici (+12,4%) e caldaie a condensazione (+2,2%). Risultano in forte aumento anche le intenzioni d'acquisto di auto usate (+19,9%) che dopo il picco registrato lo scorso dicembre 2023 fanno segnare a maggio la migliore performance del 2024.

    
Male quasi tutta l'elettronica: televisori (-1,8%), tablet (-10,1%), telefonia (-11,5%), fotocamere (-13,4%). In ribasso anche il settore del tempo libero (attrezzature fai da te -5,5%, viaggi -7,4% e attrezzature sportive -12,3%) e della casa (grandi e piccoli elettrodomestici rispettivamente a -6,7% e -9,1% e mobili a -6,8%).
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies