Attesi rinforzi anche sulla trequarti. Attenzioni ai rinnovi di Bonaventura e Castrovilli

Quello del centravanti, della sua scelta, sarà il centro del mercato della Fiorentina. L’arrivo di Raffaele Palladino rappresenta l’inizio di un nuovo capitolo dell'era Fiorentina ed il direttore sportivo Daniele Pradè ha messo in chiaro quale sia la priorità della dirigenza sul calciomercato: la ricerca e l’acquisto di un attaccante da 20 gol a stagione. Ma stavolta nessuna scommessa, nessun acquisto in prospettiva. L'intenzione sembra sia quella di puntare ad un calciatore che rappresenti una garanzia assoluta in termini di gol.

Dalla cessione di Vlahovic in poi i viola non hanno trovato un centravanti che potesse raccoglierne l’eredità. Si sono susseguiti Belotti, Cabral, Jovic, Beltran e Piatek ,ma nessuno di loro ha trovato la via del gol con regolarità. Adesso è giunta l'ora di invertire nettamente questo trend e di scegliere, senza ulteriori passi falsi, una macchina da gol per la Fiorentina di Palladino. Chiaro è che con delle ambizioni così importanti, si è parlato infatti di calciatori che potrebbero restare fuori dalle scelte dei ''top club'', ci sarà bisogno di tempo e pazienza.

Pradè ha fatto intendere come la dirigenza dovrà essere abile a pescare anche da altri campionati. Non conta il blasone, o il cognome, non conta la sua popolarità. Stavolta conterà solo il curriculum in termini di gol. Palladino può giocare con un tridente alle spalle del centravanti oppure con due giocatori che siano leggermente dietro al suo punto di riferimento offensivo. Certamente la Fiorentina ha molti calciatori utili allo scopo in rosa, Gonzalez e Beltran su tutti. Anche l’obiettivo di mercato Colpani, in caso di rinnovo anche Bonaventura, chissà se addirittura potremo aggiungere alla lista anche Gaetano Castrovilli.

Ma tornando alla questione del centravanti, negli ultimi giorni si susseguono le voci che vorrebbero addirittura Mauro Icardi in viola. Suggestione e poco altro, dato l’ingaggio dell’argentino che resta, al momento, inavvicinabile per la Fiorentina. Più accessibile il profilo di Mateo Retegui, di proprietà del Genoa e attualmente impegnato con la Nazionale azzurra agli Europei. Nove gol tra campionato e Coppa Italia nell’ultima stagione. Ma il Genoa spara alto per una sua eventuale cessione: non meno di 30 milioni la prima richiesta dei rossoblù. Altro nome che potrebbe tornare di moda è quello di Lucca, che in Toscana ha già vestito la maglia del Pisa, mentre restano sullo sfondo i nomi Pinamonti ed Arnautovic (che vorrebbe restare all’Inter).
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies