Il 10 luglio alle ore 21,30 al Chiostro Maggiore di Santa Maria Novella a Firenze

I love ♥️ dance. La 35esima edizione del Florence Dance Festival, sotto la direzione artistica dei fondatori Marga Nativo e Keith Ferrone, è accompagnata da una appassionante dichiarazione d’amore che arriva dal cuore: I love dance, you love dance, we all love dance . E ancora, I love Florence Dance!

Al centro del Festival, una straordinaria Firenze e il suo caratteristico palcoscenico circolare nel meraviglioso Chiostro Maggiore di Santa Maria Novella, che ospiterà una parata di stelle dal cielo della danza internazionale ed italiana.

La nuova produzione del Festival 2024, Bohéme, firmata da Marga Nativo, sarà in scena il 10 luglio portando un omaggio al centenario dalla scomparsa di Giacomo Puccini con musiche originali composte da Francesco Giubasso e con la partecipazione straordinaria di Mayumi Kuroki

Così descrive la sua creazione coreografica Marga Nativo: "Quello che ho voluto rappresentare è il soggetto, il luogo, la vita bohemien dei protagonisti dell'opera pucciniana, l'amore fra Rodolfo e Mimì e la di lei prematura morte, misurandomi nell'impresa di far vivere una storia senza parole accompagnata da una composizione musicale contemporanea che possa raccontare, insieme alla danza … La Bohème!".

E nelle parole di Francesco, “La storia di Bohème non ha mai smesso di emozionare. E’ stato un viaggio difficile già dal principio, non è certo uno scherzo doversi confrontare con un così importante pezzo di storia, ma alla fine ho trovato la grinta e le idee per portare a termine questo compito con grande soddisfazione. La musica che ho composto rende omaggio non solo a Puccini e alla storia della Bohème ma a tutto il primo 900 musicale francese con chiari riferimenti alla poetica di Debussy, Saint-Saëns non mancando di freschezza grazie alle inflessioni di altri generi come il jazz waltz ad esempio.”

Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies