Passaggio di consegne anche per la presidenza

Estate di novità nel mondo della danza fiorentina: Cristina Bozzolini lascia la direzione artistica della compagnia Nuovo balletto di Toscana (da lei fondata nel 2018) e della Scuola di balletto (creata nel 1970), che cambia anche nome e diventa Accademia Bozzolini. L'annuncio oggi a Palazzo Medici Riccardi.

A prendere il suo posto, rispettivamente, il coreografo Philippe Kratz (che in passato ha lavorato con il NbdT e vanta collaborazioni con con il Teatro alla Scala e l'Opera di Vienna) e il maestro di danza classica Hector Buddla (nel 2017 Premio al Valore al Festival della danza di Capri).

Bozzolini, di recente insignita dal Comune di
Firenze del Fiorino d'oro, passa la mano anche per quanto riguarda la presidenza, affidata a Mario Setti, musicista e presidente di Nem (Nuovi eventi musicali).

"Sono molto felice, che Mario Setti possa continuare la storia del Nuovo balletto di Toscana e dell'Accademia Bozzolini e ritengo importante aver potuto scegliere due direttori artistici che conosco molto bene e con cui ho condiviso tanti anni di lavoro", le parole della fondatrice.

Setti ha sottolineato le convergenze su due aspetti: la qualità ed il nuovo progetto basato su danza e musica. "Per quanto attiene alla qualità, Cristina mi ha indicato due direttori artistici di livello internazionale e di assoluta professionalità. Per ciò che riguarda invece il rapporto con la musica, crediamo fortemente che ci siano grandi spazi artistici e formativi dettati dalla ventennale esperienza di Nem e dalla lunghissima esperienza della grande interprete nel mondo della danza".

L'altra novità riguarda la sede, con l'Accademia Bozzolini che si sposta da via Monteverdi a via Pellas, a Rifredi, con tre sale (la più grande può essere trasformata in un piccolo teatro) e una palestra. Il nuovo anno accademico inizierà il 2 settembre; open day il 21 luglio, con lezioni gratuite di danza classica e contemporanea, in cui sarà possibile effettuare l'audizione per l'accesso alla scuola.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies