I venti saranno deboli variabili con rinforzi sulla costa, i mari mossi e le temperature in ulteriore calo

Un brusco calo delle temperature è previsto a Firenze, con un’interruzione del caldo recente accompagnato da cieli grigi-gialli a causa delle polveri sahariane. L'anticiclone subtropicale sta perdendo forza sotto la spinta delle correnti atlantiche, portando un calo termico iniziato venerdì sera. Il Consorzio Lamma prevede l'arrivo di una depressione atlantica da domenica, con possibilità di rovesci e temporali nei primi giorni della settimana sul centro-nord Italia.

Sabato sarà sereno o poco nuvoloso, con nubi basse al mattino sulle pianure settentrionali e temporanei addensamenti pomeridiani nelle province di Massa-Carrara e Lucca, dove potrebbero verificarsi deboli precipitazioni. I venti saranno occidentali, moderati sulla costa e variabili nell'interno, mentre i mari saranno mossi a nord di Capraia e poco mossi altrove. Le temperature saranno in calo.

Domenica mattina sarà nuvoloso con precipitazioni sparse nelle zone di nord-ovest, peggiorando nel pomeriggio con rovesci e temporali più frequenti nelle zone centrali e settentrionali. I venti saranno deboli variabili con rinforzi sulla costa, i mari mossi e le temperature in ulteriore calo, con massime generalmente inferiori a 25 gradi.

Lunedì sarà prevalentemente nuvoloso con rovesci e temporali sparsi, soprattutto nel pomeriggio, con possibile attenuazione in serata. I venti saranno deboli variabili, i mari mossi e le temperature stazionarie o in lieve calo.

Un codice giallo per temporali forti che interesseranno tutta la Toscana,
con validità dalle ore 8 fino alle 22 di domani, domenica 23 giugno, è stato emesso dalla Sala operativa della Protezione civile regionale.

La pressione in calo per l'arrivo di una depressione atlantica porterà infatti anche in Toscana temporali nelle prossime ore. Le precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, saranno localmente forti più frequenti e probabili sulle zone settentrionali e centrali. Possibili grandinate e colpi di vento.
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies