È giusto chiedersi: la ruota ha davvero cambiato qualcosa?

Sono le 00.00 del 10 giugno 2024. La ruota panoramica in Piazza Vittorio Veneto, lentamente, si ferma e spegne le sue luci per l'ultima volta. Esatto, da oggi non ci sarà più. Quel complesso di bar, giochi e intrattenimento che aveva caratterizzato la zona per mesi sarà smantellato e rimandato a data da destinarsi. Adesso il Parco delle Cascine tornerà a vivere la sua normalità, caratterizzata da crimini, spaccio e aggressioni. Ma la ruota ha davvero cambiato qualcosa?

I locali notturni prendono il sopravvento della notte fiorentina, con la musica che si espande per tutto il Parco delle Cascine. I ragazzi in fila aspettano il proprio turno per iniziare una notte di divertimento e spensieratezza. Nel frattempo, i soliti spacciatori si aggirano nella zona in cerca di qualche possibile affare. Forze dell'ordine? Zero. Solo qualche buttafuori prova a risolvere eventuali screzi o situazioni di disagio. Troppo poco, per il luogo più pericoloso della città fiorentina. E tutto questo, sotto le luci della ruota.

Quindi? No. Non è cambiato molto. Come spesso abbiamo detto qui su Firenzedintorni.it, Piazza Vittorio Veneto è solo una piccola parte del grande parco di Firenze. Il crimine che prima trovava spazio in quella zona, si è solo spostato di qualche metro. Serve intervenire, al più presto. E il nuovo sindaco, chiunque esso sia, dovrà partire proprio da qui. Forse anche dalla ruota, ma serve altro. Molto altro. 
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies