Così la sindaca di Prato, eletta due settimane fa al primo turno, Ilaria Bugetti ha telefonato alla collega Sara Funaro

 Il Consiglio regionale della Toscana, in apertura dei lavori della seduta di oggi, ha approvato all'unanimità la presa d'atto delle dimissioni della consigliera del Pd Ilaria Bugetti, eletta sindaca di Prato, e la surroga con Nicola Ciolini, primo dei non eletti della lista Pd nella circoscrizione provinciale di Prato.
     
Nicola Ciolini, tra le cariche, risulta amministratore delegato di Estra spa e vicepresidente di Alia Multiutility spa, inoltre era già stato consigliere regionale del Pd nella precedente legislatura. 

"Un bel risultato che conferma il buon governo del centrosinistra e la credibilità della proposta elettorale di Sara". Così la sindaca di Prato, eletta due settimane fa al primo turno, Ilaria Bugetti ha telefonato alla collega Sara Funaro, neoeletta prima cittadina di Firenze, per congratularsi con lei per la vittoria al ballottaggio di ieri. Due donne sono così alla guida delle due città più popolate della Toscana.
    
"Idee, progetti e alleanze che i cittadini hanno deciso di premiare confermando la loro fiducia per i prossimi cinque anni", ha sottolineato Bugetti. Nella telefonata odierna, spiega una nota, Bugetti e Funaro si sono impegnate a lavorare insieme su progetti specifici che riguarderanno i territori che amministrano. Ad esempio sul trasporto pubblico, sullo sviluppo economico e sulla cultura. "A fianco - conclude Bugetti - con tutta la nostra energia di donne e amministratrici, per i progetti che ci aspettano e che vedono Prato e Firenze proiettate nel futuro e in grado di collaborare per il bene comune". 
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies