“Avanti col tram per ridurre il traffico, fuori i bus turistici”

La politica delle 'zone 30' a Firenze "va portata avanti guardando zona per zona dove è necessario intervenire, quindi non diffusa per tutta la città". Lo ha affermato Sara Funaro, candidata sindaca di Firenze per il centrosinistra, intervenendo al faccia a faccia organizzato da 'La Nazione' con l'avversario del centrodestra Eike Schmidt.
    
"Abbiamo fatto tutta una serie di zone 30 - ha detto - in vie particolari dove c'era da prestare attenzione: non ci sono zone 30 diffuse in tutta la città, ma in alcuni punti della città, dove ci sono le uscite delle scuole, dove ci sono vie dove c'è pericolo anche di incidenti". Funaro ha ribadito di volersi dotare di "un consulente per la gestione e il coordinamento dei cantieri e la gestione del traffico".

    
Peraltro, secondo la candidata del centrosinistra, "con il completamento delle linee della tramvia arriveremo ad avere 65.000 auto in meno ogni giorno, e questo avrà un impatto sul traffico importante, per cui bisogna andare avanti senza se e senza ma sulle linee della tramvia".

Per quanto riguarda i bus turistici, ha concluso Funaro, "andrò avanti per fare in modo che rimangano all'ingresso della città e non possano attraversarla".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies