Così la capogruppo M5s in Consiglio regionale Irene Galletti dopo la richiesta avanzata ieri dall'Istituto

"L'Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea rappresenta un patrimonio fondamentale per la tutela e la valorizzazione della nostra memoria storica, politica e culturale.Accogliamo con favore la richiesta di modifica della legge regionale 28 del 2002, al fine di garantire un finanziamento triennale, stabile e duraturo". Così la capogruppo M5s in Consiglio regionale Irene Galletti dopo la richiesta avanzata ieri dall'Istituto.

"In questi tempi in cui il pensiero neofascista si sta presentando in forma insidiosa e antistorica, è essenziale ricordare e preservare i valori della resistenza - aggiunge in una nota -. La memoria storica non è solo un dovere verso il passato, ma una guida imprescindibile per costruire un futuro basato sulla democrazia, la libertà e la giustizia". Per Galletti "il passaggio da un finanziamento annuale a uno triennale è cruciale per assicurare la continuità delle attività di ricerca, formazione e conservazione dell'Istituto, offrendo maggiori certezze anche ai giovani studiosi e ai professionisti del settore. Senza dimenticare l'impegno costante profuso da questo Istituto nella promozione della cultura storica tra le nuove generazioni". 
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies