Tra le ipotesi c'è quella di creare una realtà unica tra Agenzia sanità e Irpet

"Le Agenzie regionali dovranno essere riorganizzate e il ruolo del direttore al loro interno dovrà essere ridimensionato. Dovremo rimettere in discussione il loro assetto organizzativo, personalmente sarei per una soluzione intermedia che ci porti ad avere una struttura più snella". Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, rispondendo in Consiglio regionale a un'interrogazione della Lega, a firma dei consiglieri Giovanni Galli e Elena Meini, in merito al futuro dell'Agenzia regionale di sanità (Ars).
    
"Dopo le prescrizioni della Corte dei Conti - ha spiegato Giani -, l'Ars è la prima delle agenzie per le quali dobbiamo affrontare la prospettiva della nomina del nuovo direttore. La Corte dei Conti ci ha comunicato che le agenzie devono essere riorganizzate. Probabilmente dovremo rimettere in discussione l'assetto organizzativo e questo passaggio avverrà ovviamente in Consiglio regionale - ha proseguito Giani - alla luce di una indicazione più precisa e più formale che la Corte dei Conti ci darà il 19 luglio in sede di parifica".

Di qui, la decisione, ha continuato, "di non pensare a una affrettata riorganizzazione, ma di nominare come commissario Federico Gelli, per arrivare alla costituzione di un gruppo di lavoro tecnico, interdirezionale, costituito con lo specifico scopo di approntare un inquadramento generale della questione della posizione dei direttori degli enti dipendenti".

Tra riorganizzazione e riassorbimento, "sarei per una soluzione intermedia", ha affermato Giani. "Un'agenzia di statistica e informazione come Ars è utile, certo oggi ha 50 dipendenti: ci stavano nel periodo delle vacche grasse, oggi la vedrei come una realtà più snella, decidiamo se interna alla direzione, oppure mantenendo un profilo di autonomia, ma non con un dirigente che prende 150mila euro e con un gruppo di dirigenti". "Un'altra ipotesi - ha concluso - è costituire un'unica agenzia tra Irpet e Ars".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies