“Non ho detto che non vada al ballottaggio...”, commenta Saccardi

"Io ho smesso di rispondere alle solite domande di tutti quelli che mi chiedono: 'Ma te poi, al ballottaggio, con chi stai?' Vorrei far notare che in tutti i sondaggi c'è un 40% di persone che ancora non ha deciso se andrà a votare e come voterà. È una quantità enorme. Abbiamo 280.000 persone che a Firenze voteranno e, di queste, 100.000 ancora non hanno deciso se andranno a votare e chi voteranno. Quindi vedete che è una partita apertissima". Lo ha detto ieri sera Stefania Saccardi, candidata sindaco di Iv a Firenze, a margine di un evento elettorale a Firenze.
      
"Questa volta si elegge il sindaco, cioè quella persona con la quale per i prossimi 5 anni tutti voi vi dovrete relazionare per un motivo o per un altro - ha anche detto durante l'incontro secondo una nota -. Per le mille cose che riguardano e riguarderanno la vostra vita quotidiana: dalle buche ai marciapiedi, all'illuminazione, ai passi carrabili, alle criticità che affliggono la vita quotidiana dei cittadini e che di solito richiedono un interlocutore, una persona con cui parlare, una persona che sappia risolvere i problemi", "votare il sindaco vuol dire votare la persona, più che l'ideologia, più che il partito dentro un determinato ambito ed un quadro di valori di riferimento", "ma dentro questo quadro, bisogna votare e scegliere la persona. Non a caso noi avevamo chiesto insieme ad altri (Del Re, Di Giorgi) di fare le primarie del centrosinistra" ma "questo non è stato consentito".
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies