Lo ha detto Stefania Saccardi, candidata sindaco a Firenze per Iv, ai microfoni di Toscana tv.

 Il sondaggio commissionato da Toscana tv "indica chiaramente come il Pd abbia sbagliato il percorso per arrivare a queste elezioni. Ha scelto il proprio candidato senza ricorrere alle primarie e quindi rifiutando di confrontarsi con il popolo del centrosinistra. E il risultato è questo: la candidata scelta raccoglie meno consensi rispetto ai partiti che sostengono la sua coalizione. Ed è una cosa che normalmente non accade perché Io prendo più voti della mia lista ma anche Cecilia Del Re. Il candidato deve essere un valore aggiunto rispetto alle liste che lo sostengono". Lo ha detto Stefania Saccardi, candidata sindaco a Firenze per Iv, ai microfoni di Toscana tv.
    
Il sondaggio commissionato a Emg Different per le comunali a Firenze vede Sara Funaro candidata sindaco del centrosinistra al 40% al primo turno contro il 33% del candidato di centrodestra Eike Schmidt, mentre Saccardi arriverebbe all'11,5%.

"Un altro dato significativo su cui ci tengo a soffermarmi - aggiunge Saccardi - riguarda la percentuale di consenso che il centrosinistra, se si fosse presentato unito, avrebbe raggiunto al primo turno. Ho visto che il Pd sta facendo circolare in questi giorni delle 'cartoline' con sopra scritto: 'Indovinate chi è il responsabile della spaccatura del centrosinistra'… beh la risposta è 'guardatevi allo specchio'. Questa è la conseguenza di scelte sbagliate e, soprattutto, di non aver voluto interloquire con forze politiche come la nostra che sono presenti in maggioranza sia in Regione che a Palazzo Vecchio". 
Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies